Close

In bici sulla via del Danubio

Danubio

In bicicletta con tutta la famiglia lungo il Danubio per visitare i più bei luoghi dellAustria: è questo il programma proposto da LifeGate Experience in collaborazione con Girolibero per un tour sulle due ruote adatto a tutti, anche ai bambini. Otto giorni tra la verdissima Austria e lungo La via del Danubio, una delle ciclabili più famose d’Europa. Cultura, natura e tradizioni per raggiungere la meravigliosa Vienna. Poca fatica ma tanto divertimento!

La via del Danubio

Da Linz a Vienna lungo il Danubio per scoprire l’Austria su due ruote. © Girolibero

Lungo la via del Danubio per scoprire l’Austria

La pista ciclabile del Danubio (in tedesco “Donauradweg”) corre lungo tutto il fiume: dalla sua sorgente in Germania, a Donaueschingen, attraverso l’Austria, la Slovacchia, l’Ungheria, la Croazia, la Serbia, la Bulgaria e la Romania, fino alle foci del Danubio nel Mar Nero. Il primo tratto, dalle sorgenti fino a Budapest, è quello più frequentato, mentre dopo, in particolare nella parte tra Bulgaria e Romania, ci sono molti tratti ancora privi di segnalazione o non finiti adatti soltanto per i veri professionisti delle due ruote.

La parte di tragitto più amata, sia per quanto riguarda i paesaggi, che per la percorribilità, è quella da Passavia (in tedesco: Passau) al confine tra Germania e Austria fino a Vienna, attraversando le regioni dell’Alta e della Bassa Austria. Ogni anno sono circa 300.000 i ciclisti che percorrono questo tratto, di cui 60.000-70.000 fanno questa parte della pista per intero (320 chilometri). Si tratta della stessa strada che in parte percorreremo anche noi, partendo da Linz.
Nella parte da Passavia a Vienna, la pista è abbastanza facile, quasi sempre pianeggiante con pochissime (e lievi) salite. Per gran parte l’itinerario lungo il Danubio è libero dal traffico delle macchine e quindi molto sicuro anche per le famiglie con bambini. La segnaletica è eccellente, perdersi è praticamente impossibile.
Austria ciclabile Danubio famiglia Linz Vienna

Cultura e storia lungo La via del Danubio in bicicletta grazie al viaggio di LifeGate Experience. © Girolibero

Si parte da Linz, capitale della Cultura

Quella che si attraversa in questo tour in bicicletta è la zona del paese chiamata Alta Austria: qui il paesaggio è molto vario, dalle montagne nel sud con boschi dove poter fare escursioni all’aria aperta, alle vaste aree di pianura e prati che costeggiano il Danubio.
Il capoluogo di questa regione è Linz, Capitale europea della cultura 2009, che ha visto nell’ultimo decennio un notevole sviluppo culturale e artistico: si pensi l’Ars Elettronica Center, il museo dell’arte Lentos e la casa natale di Anton Bruckner. Linz è una città adatta anche ai più piccoli: sicuramente merita una visita il Pöstlingberg con la Basilica, la terrazza panoramica, il giardino zoologico e le Grotte degli gnomi, visitabili a bordo di un simpatico trenino (biglietto compreso nella quota), così i grandi si riposano prima delle pedalate e i bambini si divertono.

Per gli appassionati e i curiosi di sostenibilità, da non perdere è Solar city: un nuovo quartiere residenziale a pochi chilometri dal centro di Linz, immerso in una regione caratterizzata da piccoli laghi e dalle paludi del Traun-Danube, un modello esemplare di sostenibilità, applicata a un intero distretto urbano. Il quartiere è molto grande e, per quanto accolga per il momento soltanto 4000 abitanti, promette di accoglierne in futuro almeno 25.000. Si tratta del più vasto esperimento insediativo per quanto riguarda la costruzione sostenibile.

La via del Danubio 1

Un tour in bicicletta adatto a famiglie con bambini lungo il Danubio austriaco. © Girolibero

Pedalando fino a Vienna

A pochi chilometri da Linz, una delle tappe consigliate è a Enns, dove gli amanti della cultura potranno visitare scavi archeologici e immergersi nella vita degli antichi romani grazie a una app interattiva e a installazioni virtuali. Qui sarete meravigliati dalle fortificazioni: innalzate nel 1193, furono finanziate con il riscatto che l’Inghilterra versò all’Austria per la liberazione di Riccardo Cuor di Leone, detenuto nel castello di Dürnstein. Sono ancora ben conservate, con i loro bastioni, i fossati e le sei torri di difesa, tra le quali quelle del Clero, dei Panettieri e delle Donne. Quest’ultima, che i cavalieri dell’ordine di San Giovanni di Gerusalemme utilizzavano come ospizio, ha una antica cappella con affreschi del XIV secolo. 

Altra attrazione imperdibile è la magnifica abbazia benedettina di Melk, uno dei più importanti edifici barocchi d’europa. Tra le cose più pregevoli che l’abbazia possiede c’è certamente la chiesa collegiata sontuosamente arredata, la sala di marmo e la biblioteca, che contiene circa 100.000 volumi – alcuni dei quali sono tra le più preziose eredità scritte del Medioevo. Il parco dell’abbazia poi con 250 anni Linden, il gazebo barocco, il roseto e un giardino in stile mediterraneo, è uno spettacolo per gli occhi ed un un posto per rilassarsi.

A chi è dedicato il viaggio

Per le quasi inesistenti pendenze, le piste ciclabili attrezzate e le tappe con attrazioni interessanti anche per i bambini, questo tour in bicicletta è perfetto per i più piccoli e quindi per le famiglie. Questo lungo il corso del Danubio, attraverso l’Austria non è solo un itinerario in mezzo a una natura rigogliosa e accogliente, ma anche un viaggio culturale che tocca luoghi importanti per la storia di tutti, come Mauthausen – tristemente noto per il vicino campo di concentramento. Divertimento sì, ma anche arte e cultura, per esempio a Tulln, cittadina romana e patria del pittore espressionista Egon Schiele al quale è dedicato un museo. Un viaggio per chi ama il bello e vuole condividerlo con i propri cari, senza rinunciare a momenti di relax e svago nei bei parchi acquatici dove faremo tappa.

Partenze

Su richiesta.

Per maggiori dettagli, compila questo form.

  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published.