Close

India del Sud, viaggio nella spiritualità

Pronti per visitare con noi templi maestosi, a passeggiare tra edifici di età coloniale e ad incontrare gli abitanti di una vera e propria utopia? Il viaggio che LifeGate Experience organizza in collaborazione con Clup Viaggi in India del Sud sarà un’immersione nella spiritualità, nelle tradizioni e nella cultura millenaria di questo straordinario paese. In 15 giorni e 14 notti andremo alla scoperta degli stati del Tamil Nadu e del Kerala e delle loro bellezze, visitando centri religiosi, parchi naturali, le architetture di templi e città, assaggiando i tipici piatti speziati della regione e incontrando artigiani e artisti locali. Un tour indimenticabile, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle persone.

India del Sud: siti Unesco e non solo

Il vero cuore del nostro viaggio, che partirà da Chennai, capitale del Tamil Nadu, affacciata sulla Baia del Bengala, saranno i templi. Ci muoveremo verso Kanchipuram, una delle sette città sacre dell’induismo, e i templi eretti durante la dinastia Pallava, tra VI e VIII secolo. Visiteremo diversi siti iscritti nella lista Unesco dei patrimoni dell’umanità: a Mahabalipuram vedremo lo spettacolare bassorilievo che rappresenta la dea Ganga che discende sulla Terra; a Gangaikondacholapouram ci addentreremo tra le rovine del complesso di XI secolo dedicato a Shiva costruito da Rajendra Chola; a Tanjore potremo ammirare uno dei più importanti esempi di arte dravidica, il tempio di Brihadishwara. Tra le nostre mete ci saranno anche il grande complesso dedicato a Vishnu sull’isolotto di Srirangam, nel fiume Kaveri; lo spettacolare tempio di Meenakshi, con i suoi 33 milioni di sculture policrome che rappresentano diverse divinità; i templi di campagna della zona rurale di Chettinad; il museo di sculture del periodo Chola e quello dedicato a Gandhi. Naturalmente, non potremo fare a meno di subire anche il fascino delle architetture coloniali dell’India, passeggiando per Pondicherry e per Kochi, città colonizzata da portoghesi e olandesi, dove visiteremo il quartiere ebraico e la sinagoga, e i palazzi del Cinquecento.

India

Scopriremo l’India in tutta la sua bellezza, visitandone i luoghi di culto, i villaggi, la natura.

Auroville, la città universale

Particolarità assoluta del viaggio sarà la visita ad Auroville, la città universale, una vera utopia fondata negli anni Trenta del secolo scorso come luogo di incontro, scambio e condivisione fra persone di ogni provenienza e religione. Il valore della città e dei progetti che qui si sviluppano, come il Bamboo Centre, che attua anche progetti sociali, e l’Earth Institute per l’insegnamento delle tecniche di costruzione con materiali naturali, è stato riconosciuto anche dall’Unesco.

Artigianato e prodotti tipici

Fare una vacanza sostenibile significa anche immergersi completamente nella cultura del posto, assaggiando i piatti tipici, rispettando i costumi e gli stili di vita locali: ecco perché il nostro viaggio prevede una visita ai laboratori artigiani dell’area di Chettinad. Vedremo all’opera i tessitori che producono a mano i meravigliosi sari colorati tipici della regione, parteciperemo a un corso di cucina in una delle case tradizionali e visiteremo un centro di medicina ayurvedica.

Natura

In questo spettacolare viaggio nell’India del Sud vedremo anche gli elefanti in mezzo alla natura rigogliosa della regione del Tamil Nadu, grazie a un breve trekking organizzato con il supporto di una guida locale, che ci porterà a visitare l’area protetta del Periyar Wildlife Sanctuary. Non mancheranno anche escursioni più semplici tra piantagioni di spezie e risaie e villaggi rurali.

A chi consigliamo il viaggio

Quello nell’India del Sud è un viaggio ideale per le persone affascinate dalla cultura millenaria dell’India e dalla sua spiritualità, dai suoi antichi templi policromi e dalle architetture coloniali, dai suoi profumi e dalla sua cucina speziata, oltre che dalla saggezza della sua antica medicina ayurvedica.

Partenze

Su richiesta

Per saperne di più, compila questo form.

  •